• images/slider/slide_01.jpg
  • images/slider/slide_02.jpg
  • images/slider/slide_03.jpg
  • images/slider/slide_04.jpg
  • images/slider/slide_05.jpg

banner_qualita

Ultime News

#Riabituarsi dopo la quarantena: segui la regola dei 5 colori per rimanere in forma con i prodotti di Ortoservice!

ingrosso frutta e verdura prodotti

Questo periodo di reclusione è stato difficile per chiunque.

Palestre chiuse, impossibilità di svolgere attività fisica: in generale abbiamo trascorso una vita sedentaria e, come ci si poteva aspettare, abbiamo messo su qualche chilo che con fatica stiamo cercando di mandare via.

Leggi tutto...
 

Ingrosso di frutta e verdura: scopriamo tutti i doni della stagione primaverile

ingrosso frutta e verdura prodotti

Acquistare frutta e verdura di stagione all’ingrosso è sempre la scelta migliore: i prodotti stagionali sono più nutrienti, gustosi e, anche da un punto di vista economico, la spesa è certamente più sostenibile.

Leggi tutto...
 

Conservare frutta e verdura comprata all’ingrosso Ortofrutta: 5 errori che tutti noi commettiamo

ingrosso frutta e verdura cattolica

A chi non è mai capitato di aprire il frigo ed essere colpito da un odore poco gradevole? 

Con l’arrivo dei primi caldi la situazione non migliora: il frigorifero e la dispensa diventano gli ambienti più esposti alla formazione di germi, batteri e muffe varie.

Leggi tutto...
 

Ingrosso frutta e verdura, consigli su come acquistare e come conservare i prodotti

ingrosso frutta e verdura cattolicaUn’alimentazione sana ed equilibrata prevede il consumo quotidiano di acqua, fibre, vitamine di vario tipo e Sali minerali, accompagnato da una regolare attività fisica.

La caccia al cibo perfetto è destinata a concludersi in breve tempo: frutta e verdura sono infatti i nostri fedeli alleati per il raggiungimento di una condizione di massimo benessere.

Leggi tutto...
 

Frutta e verdura di stagione, quali possiamo trovare all’ingrosso Ortofrutticolo?

ingrosso ortofrutta ortoserviceContinua la nostra rubrica sulla frutta e verdura di stagione: sei pronto a scoprire quali sono i prodotti acquistabili presso il tuo ingrosso ortofrutta in questo ultimo mese dell’anno?

Dicembre è la stagione in cui la natura offre tantissimi prodotti indispensabili per affrontare e prevenire i malanni dell’inverno.

Leggi tutto...
 

ortofrutta ingrossoMens sana in corpore sano: ecco quali prodotti dovresti acquistare dal tuo ingrosso ortofrutta a Novembre

Mens sana in corpore sano: così scriveva Giovenale in una delle sue opere per sottolineare come, spesso, le cose effimere nella vita dell’uomo non portano a nulla.

Leggi tutto...
 

Conservare frutta e verdura comprata all’ingrosso Ortofrutta: 5 errori che tutti noi commettiamo

News - News

Conservare frutta e verdura comprata all’ingrosso Ortofrutta: 5 errori che tutti noi commettiamo

ingrosso frutta e verdura cattolica

A chi non è mai capitato di aprire il frigo ed essere colpito da un odore poco gradevole? 

Con l’arrivo dei primi caldi la situazione non migliora: il frigorifero e la dispensa diventano gli ambienti più esposti alla formazione di germi, batteri e muffe varie.

Ispirati dall’argomento affrontato nel corso della precedente news, dove abbiamo visto da vicino i metodi migliori per conservare la frutta e la verdura acquistata all’ingrosso, oggi abbiamo pensato di vedere da vicino i 5 errori che vengono commessi più spesso nella conservazione dei prodotti ortofrutticoli.

 

ERRORE NUMERO 1: NON CONOSCERE IL PROPRIO FRIGORIFERO

Sembra banale ma non lo è: non conoscere come elabora la temperatura il proprio frigorifero è il primo errore che molti commettono. 

All’interno del frigorifero la temperatura MEDIA è di 4° ma non tutte le zone sono uguali, dunque ci saranno variazioni di temperatura tra un ripiano e l’altro che possono compromettere la conservazione di tutti i prodotti.

Conoscere le temperature dei vari ripiani  del proprio frigorifero permette di conservare nel migliore dei modi la frutta e la verdura.

Disporre la frutta e la verdura che hai acquistato all’ingrosso nei ripiani e nei box dove la temperatura non è eccessivamente fredda ti aiuterà a conservarla al meglio, evitando che ghiacci.

Quando hai esaurito questo spazio puoi utilizzare i ripiani più alti: anche qui i tuoi prodotti sono “al sicuro”.

 

ERRORE NUMERO 2: ATTENZIONE ALLA PRESENZA DI ETILENE 

13537330

 Partiamo dal principio: CHE COS’È L’ETILENE?

L’etilene è un ormone gassoso vegetale che viene prodotto dalle piante ed è responsabile della maturazione dei vegetali. 

Tutti i vegetali producono questo ormone ma ogni varietà ne produce una quantità differente. 

Sulla  base della quantità di etilene prodotto possiamo distinguere tipi di vegetali: 

1. I vegetali climaterici, come ad esempio mele e banane che producono parecchio etilene;

2. I vegetali non climaterici, come fragole, agrumi e i frutti di bosco che traggono vantaggio dai vegetali che ne contengono in maggior quantità per maturare più velocemente.

Attenzione: se avete in casa frutta matura e la temperatura esterna è alta, mettere insieme alla frutta matura vegetali che contengono tanto etilene non è una buona idea; al contrario potete utilizzare i frutti che producono più etilene quando avete frutta acerba che fatica a raggiungere la maturazione.

Per maggiore chiarezza ecco un piccolo elenco di vegetali climaterici e non: 

• Climaterici   ⃰ : fico, avocado, mela, prugna, albicocca, caco, banana, mango, kiwi, papaya, nettarina, pomodoro, pesca, spinaci, pera, cocomero, melone, broccoli, asparagi, cavolfiore.

⃰ essendo vegetali climaterici a maturazione veloce è consigliato tenerli in frigo dove la bassa temperatura rallenta il metabolismo e, di conseguenza, la loro maturazione. 

• Non climaterici: melanzana, mirtilli, olive, ciliegie, lamponi, fragole, pompelmi, cetrioli, uva, limoni, more, arance, melograno, peperoni, ananas, lime, zucca, patate.

 

ERRORE NUMERO 3: I POMODORI IN FRIGORIFERO

Questa è un errore che viene commesso da TUTTI: la temperatura bassa del frigo interrompe il processo di maturazione dei pomodori, compromettendo il sapore, che non è più buono e fresco ma al contrario acquoso e praticamente insapore.

Nonostante il caldo i pomodori vanno mantenuti fuori dal frigo e grosso modo riescono a rimanere in buono stato per quasi una settimana!

 

ERRORE NUMERO 4: LE PATATE IN FRIGORIFERO

Perché non bisogna MAI mettere le patate in frigo? 

Con le basse temperature l’amido che è contenuto nelle patate si trasforma in zucchero accelerando il processo di germogliazione e agevolando la formazione di una sostanza tossica: la solanina. 

Il frigorifero dona alle patate un sapore forte e per niente gradevole aumentando il rischio di un’eccessiva produzione della sostanza ACRILAMIDE anch’essa una nociva.

Dunque, meglio conservare le patate in un luogo fresco, asciutto e buio!

 

ERRORE NUMERO 5: CONSERVARE AGLIO, CIPOLLA ED ERBE AROMATICHE IN FRIGORIFERO 

Perché l’aglio e la cipolla non possono essere conservati in frigorifero? 

Per un discorso molto simile a quello che abbiamo fatto per le patate: GERMOGLIANO. 

Dove vanno conservati questi due vegetali? 

È preferibile mantenerli in una retina in un luogo fresco e al buio.

Le erbe aromatiche se conservate in frigorifero appassiscono a causa dell’ossidazione, dunque è preferibile conservarle come fossero dei fiori: in un bicchiere d’acqua.

 

REGOLA FONDAMENTALE: ACQUISTA SOLO PRODOTTI ALL’INGROSSO DI ORTOFRUTTA

Se saper conservare i prodotti è importante c’è una regola che deve essere SEMPRE rispettata: ACQUISTARE PRODOTTI STAGIONALI IN UN INGROSSO DI FRUTTA E VERDURA. 

Acquistare frutta e verdura all’ingrosso è sinonimo di qualità, attenzione verso il cliente e rispetto dell’ambiente.

Noi di Ortoservice abbiamo un vasto assortimento di prodotti scelti accuratamente per ottenere il massimo della qualità. 

 

INIZIA SUBITO LA TUA SPESA DALL’INGROSSO DI FRUTTA E VERDURA DI ORTOSERVICE!

 

ACQUISTA FRUTTA E VERDURA ONLINE!

A chi non è mai capitato di aprire il frigo ed essere colpito da un odore poco gradevole?

Con l’arrivo dei primi caldi la situazione non migliora: il frigorifero e la dispensa diventano gli ambienti infatti gli ambienti più esposti alla formazione di germi, batteri e muffe varie